Benvenuti nel sito personale

di Luigi D'Amato

"Dipingere è il mestiere di un cieco. Egli non dipinge ciò che vede, ma ciò che pensa, cosa dice a se stesso su ciò che ha visto".

Questa frase pronunciata da Pablo Picasso è la poetica della mia arte, il fondamento estetico della mia percezione etica. Le forme della realtà sensibile si frantumano sotto i colpi del pennello e ritrovano sulla tela la loro geometrica eloquenza; ogni dipinto è la pagina irripetibile di un lucido ed appassionato monologo interiore.

Cavalli innamorati
cm.80x80
fantasia e ricordi
cm.80x80
rettifilo Capaccio
cm.700x100
Platone riteneva che il tempo ed il Mondo fossero "l'immagine mobile dell'eternità", io penso di racchiudere per sempre ciò che per sua natura è caduco: ogni mia pittura è una delicata corolla intorno all'irrefrenabile fugacità della vita.